In offerta!

I tamburi dell’amore

Parigi, 2010. Rima Khury, docente universitaria, ha lasciato la Siria vent’anni prima per correre dietro a un matrimonio che la sua famiglia non accetta. Parigi è la sua tana di ordine e serenità, dove nulla che abbia a che fare con il suo passato e con la sua terra d’origine può infilarsi. Fino a quando, per alleviare un poco la solitudine, apre un profilo Facebook e conosce Yussef, un avvocato siriano attivista per i diritti umani. La loro amicizia virtuale si trasforma rapidamente in qualcos’altro, ed è proprio questo legame a riaccendere in Rima la nostalgia per la sua terra. Poi arriva il 2011, e a marzo scoppia la rivoluzione siriana, nella quale Yussef è coinvolto fin da subito. Rima segue ogni avvenimento tramite i social, ma a un certo punto lo schermo del pc non basta più. La donna decide di tornare nella sua terra perché vuole vedere con i suoi occhi la tragedia che si sta consumando.

16,00 15,20

COD: ISBN 978-88-6278-065-0 Categoria:

Descrizione

Parigi, 2010. Rima Khury, docente universitaria, ha lasciato la Siria vent’anni prima per correre dietro a un matrimonio che la sua famiglia non accetta. Parigi è la sua tana di ordine e serenità, dove nulla che abbia a che fare con il suo passato e con la sua terra d’origine può infilarsi. Fino a quando, per alleviare un poco la solitudine, apre un profilo Facebook e conosce Yussef, un avvocato siriano attivista per i diritti umani. La loro amicizia virtuale si trasforma rapidamente in qualcos’altro, ed è proprio questo legame a riaccendere in Rima la nostalgia per la sua terra. Poi arriva il 2011, e a marzo scoppia la rivoluzione siriana, nella quale Yussef è coinvolto fin da subito. Rima segue ogni avvenimento tramite i social, ma a un certo punto lo schermo del pc non basta più. La donna decide di tornare nella sua terra perché vuole vedere con i suoi occhi la tragedia che si sta consumando. Il ritorno a casa non è semplice, e Rima deve fare i conti con il suo passato e i suoi affetti. Eppure non si fa scoraggiare, inizia così il suo lavoro di indagine per arrivare al fondo della verità: a cosa porterà questa rivoluzione? Il regime è meglio o peggio di quello che verrà? Maha Hassan, attraverso la voce di Rima, offre al lettore un ventaglio di posizioni opposte eppure sempre comprensibili, quelle degli attivisti, quelle di chi nella guerriglia ha perso i suoi cari, quelle degli intellettuali, e dà la possibilità a ognuno di farsi un’idea su quello che accade in un posto molto più vicino a noi di quanto crediamo.